Azun IV, ultimo Re del Cormyr, intrappolato in una spada, è un artefatto dei Terrori

Azun IV, la spada a lungo cercata da Hargas; uno dei 5 Artefatti dei Terrori.

Azun IV, la spada in cui è intrappolato il Re del Cormyr; uno dei 5 Artefatti dei Terrori.

Per anni celebre condottiero e re del Cormyr, una delle regioni centrali del continente Faerûn, è morto nel 1371 CV. Grazie a lui la nazione ha attraversato anni di pace e prosperità. Al defunto monarca è succeduto il nipote appena nato, Azoun V, figlio di Tanalasta Obarskyr, prima figlia del re; data la tenera età del bambino, il governo è attualmente nelle mani della Reggente Alusair Obarskyr, seconda figlia del re.

Nato nel 1307 CV, salì al trono nel 1336 CV. Per circa 35 anni governò con saggezza il Cormyr, aiutato dal suo consigliere, il Mago Reale Vangerdahast, portando al paese pace, prosperità e stabilità. Nel 1360 CV Azoun IV fu uno dei capi dell’alleanza Faerûniana che contrastò l’invasione dell’Orda Tuigan. Egli stesso affrontò e uccise il condottiero Tuigan Khahan Yamun.

Alla testa dell'ultimo battaglione dei Draghi Purpurei

Alla testa dell’ultimo battaglione dei Draghi Purpurei

Gli ultimi due anni del suo regno furono i più cupi: il Cormyr fu invaso da numerose orde di creature provenienti da uno degli suqarci tra il piano materiale ed il Nephandum, mentre alcuni antichi nemici degli Obarskyr tornarono trasformati in ghazneth (creature alate malvagie, capaci di assorbire la magia). Pur inizialmente sconfitto e tradito da alcuni nobili, il re continuò a combattere, anche quando alle schiere nemiche si unì il grande Dragone rosso Nalavarauthatoryl, chiamato “Diavolo Drago”, uno dei più potenti draghi di Faerûn. Il re Azoun IV morì nel 1371 CV, combattendo un lungo scontro contro il “Hyssirys”, o una delle sue trasformazioni e riuscendo a sopravvivere al suo avversario, sono grazie a Vangherdast che intrappolò la sua anima all’interno di una spada.
Proprio questa spada fu utilizzata da uno dei Terrori, Hyssyrys, per costruire la sua enclave sulle rovine di Suzal, la capitale del Cormyr. Questo grande regno è ormai distrutto e l’unico ricordo sono alcuni Draghi Purpurei superstiti leali ancora al portatore della spada: Hargas Obraskyr.

Sources:

Tagged with: